Il volante di una BMW X1.

Il volante è l'organo meccanico che comanda lo sterzo, impostando la direzione del veicolo.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Il volante ha una forma circolare, dotata di raggi. Al centro è presente una corona torica, che va a collegarsi all'albero di sterzo.

Nelle vetture moderne il volante svolge anche altre funzioni. Al centro vi è posto il comando del clacson e l'alloggiamento del airbag. Molto spesso vengono inseriti anche altri comandi, come quelli della radio (regolazione volume e selezione tracce, del telefono di bordo oppure i comandi del cambio.

Forme e materiali[modifica | modifica sorgente]

Alcuni volanti di epoche e forme diverse.

Il volante ha un telaio in metallo (tipicamente in acciaio) rivestito in gomma, o meno frequentemente in pelle o legno. Talvolta è possibile trovare un volante coperto sia in gomma che in legno o pelle. Per quanto riguarda la forma, questa può variare a seconda del modello o del produttore. Le razze del volante possono essere due, tre o quattro. In rari casi è presente una sola razza, come ad esempio sulla Citroën DS.

Manutenzione[modifica | modifica sorgente]

A veicolo fermo è possibile valutare lo stato dell'impianto di sterzo attraverso il volante. Se si gira il volante a destra e a sinistra di 3-4 cm e le ruote non si muovono affatto significa che il "gioco" dei tiranti dello sterzo è eccessivo. Se a ruote dritte lo sterzo non è "centrato" significa che è mal regolato. In questi casi è sufficiente una semplice regolazione, ma potrebbe indicare anche un guasto più serio, ad esempio alla scatola dello sterzo.

Se durante la marcia lo sterzo risulta rigido e tira da un lato, può essere un indice di una foratura agli pneumatici. In questo caso è sufficiente sostituire la ruota con pneumatico forato. Se però non si tratta di foratura, potrebbe essere un guasto serio ed è consigliabile fermarsi.

Vibrazioni allo sterzo possono essere causate da una squilibratura dei pneumatici, da un cerchione deformato, da deformazione della sospensione o della tiranteria dello sterzo. Occorre quindi un controllo il prima possibile. Se accompagnate da rumori secchi ad ogni giro di ruota, da irrigidimento dello sterzo e dalla tendenza a spostarsi di lato possono essere indizio di gravi guasti alla sospensione o ai giunti di trasmissione anteriore. Occorre quindi fermarsi subito.[1]

L'impugnatura del volante è soggetta a sporcarsi e logorarsi. Per ovviare a questo problema è sufficiente utilizzare un panno in microfibra perfettamente pulito, anche leggermente umido. Per i volanti in gomma, se lo sterzo diventa colloso o appiccicoso è necessario pulirlo con un detergente per interni. Per i volanti in pelle, se il rivestimento perde luminosità è possibile utilizzare un detergente per tessuti in pelle e una crema protettiva. Va ricordato che i prodotti abrasivi rovinano i tessuti in pelle e sono quindi sconsigliati.[2]

Per mantenere in buono stato il volante è possibile anche acquistare un coprivolante, ovvero un accessorio che copre l'impugnatura, per garantirne maggior durata.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  1. www.aci.it, [1], "Ammortizzatori, sterzo e freni"
  2. it.motor1.com, [2], "Pulizia del volante, ecco come si fa"
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.