Lancia Prisma.jpg

La Lancia Prisma è un'autovettura berlina media, prodotta dalla casa automobilistica italiana Lancia dal 1982 al 1989.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La Prisma venne progettata tra il 1979 e il 1980 da Giorgetto Giugiaro, che si basò sulla piattaforma meccanica della Delta. Venne lanciata a fine dicembre 1982 e messa in commercio verso la fine di gennaio 1983, in sostituzione della Beta Trevi. Nello stesso anno venne esibita al Salone di Ginevra. Per l'assemblaggio fu scelto lo Stabilimento Lancia di Chivasso e lo Stabilimento Fiat Rivalta, dove veniva già costruita la Delta.

Al lancio, la gamma era composta da 5 versioni: la Prisma 1300, la Prisma 1500, la Prisma 1500 automatica e la Prisma 1600. Nel giugno del 1984 venne introdotta anche la versione Diesel, denominata Prisma diesel, seguita dalla versione turbo diesel nel maggio del 1985.

Dopo 200 000 esemplari prodotti, la prima serie venne aggiornata. La nuova gamma, presentata nell'aprile 1986 al Salone di Torino. era composta dalle precedenti versioni, a cui vennero apportate alcune modifiche, sia agli interni che agli esterni, più le nuove Prisma 1.6 i.e. e Prisma 4WD. Quest'ultima venne rinominata Prisma Integrale nel giugno del 1987. Nel 1988 venne offerto il classico allestimento di fine serie, la Prisma LX, ovvero una versione più esclusiva della Prisma 1.5.

Nel 1989 cessò la produzione, sostituita dalla Lancia Dedra. Dal 1982 al 1989, vennero vendute 317.378 Prisma, di cui un terzo con motore 1.6. e circa 80.000 in versione diesel e turbodiesel.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Matita e righello.jpg Sezione vuota:
Questa sezione è vuota. Puoi contribuire, inserendo informazioni.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.