2015 Verizon IndyCar Series logo.png

La Verizon IndyCar Series, (conosciuta anche come IndyCar o Formula Indy) è il maggiore campionato automobilistico americano per vetture a ruote scoperte.

Questa competizione è stata fondata nel 1996 da Tony George, già proprietario dell'Indianapolis Motor Speedway. Nel 2016 è giunta alla ventunesima edizione.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Matita e righello.jpg Sezione vuota:
Questa sezione è vuota. Puoi contribuire, inserendo informazioni.

Albo d'oro[modifica | modifica sorgente]

Stagione Campione Rookie dell'anno Pilota più popolare
Pilota Team Telaio Motore
1996 Bandiera Stati Uniti d'America.png Scott Sharp A. J. Foyt Enterprises Lola Ford-Cosworth non assegnato non assegnato
Bandiera Stati Uniti d'America.png Buzz Calkins Bradley Motorsports Reynard Ford-Cosworth
1996-97 Bandiera Stati Uniti d'America.png Tony Stewart Team Menard G-Force Oldsmobile Bandiera Stati Uniti d'America.png Jim Guthrie Bandiera Olanda.png Arie Luyendyk
1998 Bandiera Svezia.png Kenny Bräck A. J. Foyt Enterprises Dallara Oldsmobile Bandiera Stati Uniti d'America.png Robby Unser Bandiera Olanda.png Arie Luyendyk
1999 Bandiera Stati Uniti d'America.png Greg Ray Team Menard Dallara Oldsmobile Bandiera Stati Uniti d'America.png Scott Harrington Bandiera Canada.png Scott Goodyear
2000 Bandiera Stati Uniti d'America.png Buddy Lazier Hemelgarn Racing Dallara Oldsmobile Bandiera Brasile.png Airton Daré Bandiera Stati Uniti d'America.png Al Unser Jr.
2001 Bandiera Stati Uniti d'America.png Sam Hornish Jr. Panther Racing Dallara Oldsmobile Bandiera Brasile.png Felipe Giaffone Bandiera Stati Uniti d'America.png Sarah Fisher
2002 Bandiera Stati Uniti d'America.png Sam Hornish Jr. Panther Racing Dallara Chevrolet Bandiera Francia.png Laurent Rédon Bandiera Stati Uniti d'America.png Sarah Fisher
2003 Bandiera Nuova Zelanda.png Scott Dixon Chip Ganassi Racing G-Force Toyota Bandiera Regno Unito.png Dan Wheldon Bandiera Stati Uniti d'America.png Sarah Fisher
2004 Bandiera Brasile.png Tony Kanaan Andretti Green Racing Dallara Honda Bandiera Giappone.png Kosuke Matsuura Bandiera Stati Uniti d'America.png Sam Hornish Jr.
2005 Bandiera Regno Unito.png Dan Wheldon Andretti Green Racing Dallara Honda Bandiera Stati Uniti d'America.png Danica Patrick Bandiera Stati Uniti d'America.png Danica Patrick
2006 Bandiera Stati Uniti d'America.png Sam Hornish Jr. Penske Racing Dallara Honda Bandiera Stati Uniti d'America.png Marco Andretti Bandiera Stati Uniti d'America.png Danica Patrick
2007 Bandiera Regno Unito.png Dario Franchitti Andretti Green Racing Dallara Honda Bandiera Stati Uniti d'America.png Ryan Hunter-Reay Bandiera Stati Uniti d'America.png Danica Patrick
2008 Bandiera Nuova Zelanda.png Scott Dixon Chip Ganassi Racing Dallara Honda Bandiera Giappone.png Hideki Mutoh Bandiera Stati Uniti d'America.png Danica Patrick
2009 Bandiera Regno Unito.png Dario Franchitti Chip Ganassi Racing Dallara Honda Bandiera Brasile.png Raphael Matos Bandiera Stati Uniti d'America.png Danica Patrick
2010 Bandiera Regno Unito.png Dario Franchitti Chip Ganassi Racing Dallara Honda Bandiera Regno Unito.png Alex Lloyd Bandiera Stati Uniti d'America.png Danica Patrick
2011 Bandiera Regno Unito.png Dario Franchitti Chip Ganassi Racing Dallara Honda Bandiera Canada.png James Hinchcliffe Bandiera Regno Unito.png Dan Wheldon
2012 Bandiera Stati Uniti d'America.png Ryan Hunter-Reay Andretti Autosport Dallara Chevrolet Bandiera Francia.png Simon Pagenaud Bandiera Canada.png James Hinchcliffe
2013 Bandiera Nuova Zelanda.png Scott Dixon Chip Ganassi Racing Dallara Honda Bandiera Francia.png Tristan Vautier Bandiera Brasile.png Tony Kanaan
2014 Bandiera Australia.png Will Power Team Penske Dallara Chevrolet Bandiera Colombia.png Carlos Muñoz Bandiera Colombia.png Juan Pablo Montoya
2015 Bandiera Nuova Zelanda.png Scott Dixon Chip Ganassi Racing Dallara Chevrolet Bandiera Colombia.png Gabby Chaves Bandiera Regno Unito.png Justin Wilson
2016 Bandiera Francia.png Simon Pagenaud Team Penske Dallara Chevrolet Bandiera Stati Uniti d'America.png Alexander Rossi Bandiera Stati Uniti d'America.png Bryan Clauson
2017 Bandiera Stati Uniti d'America.png Josef Newgarden Team Penske Dallara Chevrolet Bandiera Emirati Arabi Uniti.png Ed Jones Bandiera Stati Uniti d'America.png Conor Daly

Regolamento[modifica | modifica sorgente]

La IndyCar organizza le proprie gare su circuiti ovali, su circuiti stradali e su circuiti stradali temporanei. Il campionato comprende anche la 500 Miglia di Indianapolis che, assieme alla gara finale, vale il doppio dei punti. A seconda dell'evento i piloti dispongono di diverse sessioni di prove libere; nella maggior parte delle gare sono 3 sessioni che si svolgono il venerdì.

Qualifiche[modifica | modifica sorgente]

Il sistema di qualifica varia a seconda della tipologia di circuito. Per i circuiti ovali i piloti dispongono di due giri di lancio (eventualmente il direttore di gara può autorizzare un ulteriore giro in casi particolari) e due giri di qualifica. Il tempo di qualifica è ricavato dalla somma dei due giri cronometrati. L'ordine di uscita dalla pit-lane è stabilito seguendo l'ordine inverso della classifica. I piloti non classificati vengono fatti uscire per primi, con l'ordine stabilito da un sorteggio.

Per i circuiti stradali la qualifica è suddivisa in tre sessioni. La prima sessione vede i piloti suddivisi in due gruppi. Ciascun gruppo ha 10 minuti di tempo per effettuare il proprio giro di qualifica. Le sei vetture più veloci di ciascun gruppo avanzano alla seconda sessione, mentre alle altre vetture vengono assegnate le posizioni sul retro della griglia, dalla tredicesima posizione in poi. I piloti del Gruppo 1 occupano le posizioni dispari (13, 15, 17, ecc.), Mentre i piloti del Gruppo 2 occupano le posizioni pari (14, 16, 18, ecc.) In base al loro miglior tempo di qualifica. Le 12 vetture che accedono alla seconda sessione hanno 10 minuti di tempo per segnare i propri tempi di qualifica. I sei più veloci accedono alla Firestone Fast Six, mentre le restanti sei auto si classificano dalla settima alla dodicesima posizione, in base ai loro giri più veloci durante il segmento. La terza sessione, denominata Firestone Fast Six, prevede 6 minuti di tempo, in cui i 6 piloti che vi accedono lottano per la pole position.

La 500 Miglia di Indianapolis e il Chevrolet Detroit Belle Isle Grand Prix prevedono un regolamento di qualifica diverso.

Chiave inglese.jpg Sezione da completare:
Questa sezione è incompleta. Puoi contribuire, inserendo le informazioni mancanti.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.