L'incidente stradale (definito dalla convenzione di Vienna sul traffico stradale del 1968) è un evento in cui rimangano coinvolti veicoli, esseri umani o animali, fermi o in movimento su strade aperte al traffico, dal quale derivino lesioni a cose, animali, o persone.

L'incidente stradale che vede coinvolti uno o o più autoveicoli è anche definito incidente automobilistico. Tale espressione è applicata anche nelle competizioni.

Aspetti[modifica | modifica sorgente]

Un incidente stradale è spesso dovuto al mancato rispetto delle norme del codice della strada, dalla distrazione alla guida o dall'inadeguatezza della struttura stradale. Oltre al danneggiamento di oggetti, la principale citicità è il ferimento o la morte di persone e animali. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, si tratta della nona causa di morte nel mondo per gli adulti, la prima per i ragazzi tra i 15 e 19 anni e la seconda per i ragazzi dai 10 ai 14 e dai 20 ai 24 anni. Si stima, inoltre, che senza adeguate contromisure, entro il 2020 rappresenteranno la terza causa globale di morte e disabilità.

A tal ragione, sia le istituzioni che i costruttori dei veicoli sono alla ricerca sempre più approfondita per ridurre il numero di incidenti stradali, con studi sulla sicurezza attiva e passiva da applicare sui mezzi di trasporto. Un esempio sono le cinture di sicurezza, il cui uso è obbligatorio in gran parte dei paesi del mondo, che hanno ridotto sensibilmente il numero di incidenti mortali.

Responsabilità civile, penale e amministrativa[modifica | modifica sorgente]

La legge stabilisce che chiunque sia alla guida di un veicolo è responsabile in ambito civile, penale e amministrativo.

Responsabilità civile[modifica | modifica sorgente]

Vedi anche: RCA

La responsabilità civile relativa al sinistro stradale è basata sul principio che ogni danno causato deve essere risarcito. Consiste nell'obbligo di rimborsare i danni causati sia alle persone che alle cose e agli animali a causa del sinistro stesso. Obbliga il responsabile, o chi per lui (l'impresa assicuratrice), al risarcimento (con pagamento in denaro) dei danni causati. Grava sul conducente e sul proprietario del veicolo, mentre non grava sul proprietario se dimostra che il veicolo è stato usato contro la sua volontà, ad esempio in caso di furto. E' indipendente dalle responsabilità penale e amministrativa.

La responsabilità civile non è esclusa in caso di morte del danneggiato o nel caso in cui vi sia una responsabilità penale.

Chi è civilmente obbligato a risarcire i danni provocati da un sinistro stradale:

  • si libera dell'obbligo se risarcisce il danno, può quindi accordarsi con il danneggiato circa il valore del risarcimento senza far intervenire l'impresa assicuratrice
  • può far riparare il proprio autoveicolo
  • può farsi assistere da un consulente di infortunistica stradale
  • non è tenuto a chiedere l'intervento degli organi di polizia se non vi sono danni alle persone.

Responsabilità penale[modifica | modifica sorgente]

La responsabilità penale relativa al sinistro stradale è personale e perciò esclusivamente a carico del conducente. Un conducente è penalmente responsabile:

  • qualora vengano violate norme del codice penale
  • se il sinistro provochi lesioni gravi a persone
  • in caso di omicidio colposo

La responsabilità penale è esclusa:

  • qualora il fatto non sia considerato un reato
  • quando il fatto dipenda da causa di forza maggiore
  • quando vi siano danni involontari alle sole cose

Chi è penalmente e civilmente responsabile di un sinistro stradale:

  • è soggetto alle pene previste dal Codice Penale
  • è tenuto al risarcimento dei danni
  • qualora abbia violato norme del Codice della strada è soggetto anche a responsabilità amministrativa e quindi alle relative sanzioni
  • può incorrere nella sospensione, revoca o nella revisione della patente di guida

Responsabilità amministrativa[modifica | modifica sorgente]

Qualora il responsabile ha violato anche norme del codice della strada è soggetto a responsabilità amministrativa e quindi alle relative sanzioni, previste dal Codice della Strada.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.