Articolo principale: Desmosedici

Ducati Desmosedici GP15
Desmosedici GP15 01.jpg
Costruttore: Ducati
Tipologia: Prototipo da MotoGP
Stagione di utilizzo: 2015
Sostituisce: Desmosedici GP14
Sostituita da: Desmosedici GP16
Piloti ufficiali:

Andrea Dovizioso

Andrea Iannone

Risultati:
GP Vinti: 0
Podi: 8
Giri Veloci: 1
Pole Position: 2

La Ducati Desmosedici GP15 è la tredicesima motocicletta della serie Desmosedici, utilizzata dal Ducati Team per partecipare al motomondiale 2015, nella classe MotoGP.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Lunedì 16 febbraio 2015 viene presentata all'auditorium dello stabilimento, attraverso lo streaming sul sito ufficiale della Ducati. Nell'evento il direttore di Ducati Corse Luigi Dall'Igna fissa l'obbiettivo della stagione: Ottenere una vittoria.

La moto, già provata dal tester Michele Pirro, ha effettuato i primi giri di pista con i piloti ufficiali nei test IRTA, a Sepang (dal 23 al 26 febbraio).

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

La nuova Desmosedici GP15 sostituisce la GP14.3. La principale novità riguarda il motore: completamente riprogettato ha ingombri più ridotti, permettendo così di avere una moto più compatta e stretta.

Nei dati dichiarati, rispetto alla GP14, la GP15 "perde" due chili e pesa 158 kg. La potenza aumenta a oltre 240 cavalli, ripetto ai 235 dichiarati l'anno precedente.

Dalla moto precedente eredita ciò che è stato sviluppato nella prima sessione dei test IRTA a Sepang: software e la termodinamica

Scheda tecnica:[modifica | modifica sorgente]

Questi sono i dati tecnici dichiarati sul sito ufficiale della casa:

  • Motore: 4 tempi, V4 a 90°, raffreddato a liquido, distribuzione desmodromica evoluta DOHC, 4 valvole per cilindro
  • Cilindrata: 1.000 cc
  • Potenza Massima: Oltre 240 CV
  • Velocità Massima: Oltre 340 km/h
  • Trasmissione Catena: Ducati Seamless Trasmission (DST), Trasmissione finale a catena
  • Alimentazione: Iniezione elettronica indiretta Magneti Marelli, 4 corpi farfallati con iniettori sopra e sotto farfalla. Farfalle controllate dal nuovo sistema EVO 2 TCF (Throttle Control & Feedback).
  • Carburante: Shell Racing V-Power
  • Lubrificante: Shell Advance Ultra 4
  • Accensione: Magneti Marelli
  • Scarico: Akrapovic
  • Trasmissione Finale: Catena D.I.D.
  • Telaio: Doppio trave in alluminio
  • Sospensioni: Öhlins 48 mm Upside-down ed ammortizzatore posteriore Öhlins con regolazione di precarico e nuovo sistema idraulico in compressione ed estensione
  • Elettronica: Centralina Magneti Marelli programmata con software Ducati factory
  • Pneumatici: Bridgestone, anteriore e posteriore 16.5"
  • Impianto Frenante: Brembo, doppio disco anteriore in carbonio da 320mm (340mm per la gara di Motegi) con pinze a 4 pistoncini. Disco posteriore singolo in acciaio con pinza a due pistoncini.
  • Peso a secco: 158 kg

Piloti[modifica | modifica sorgente]

Per la prima volta nella storia, il Ducati Team schiera due piloti italiani: Andrea Dovizioso e Andrea Iannone. Il team Pramac Racing schiera l'italiano Danilo Petrucci e il colombiano Yonny Hernández. Ai due team si aggiunge il team Avintia Racing, che schiera la GP14 con lo spagnolo Héctor Barberá e il francese Mike Di Meglio.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Gran Premio Circuito Andrea Dovizioso Andrea Iannone Michele Pirro
Qatar Losail 2 3
Americhe Austin 2 5
Argentina Termas de Rio Hondo 2 4
Spagna Jerez 9 6
Francia Le Mans 3 5
Italia Mugello Rit 2 8
Catalogna Barcellona Rit 4
Olanda TT Assen 12 4
Germania Sachsenring Rit 4
Indianapolis Indianapolis 9 5
Repubblica Ceca Brno 6 4
Inghilterra Silverstone 3 8
San Marino e Riviera di Rimini Misano 8 7
Aragona Motorland Aragon 5 4
Giappone Motegi 5 Rit
Australia Phillip Island 13 3
Malesia Sepang Rit Rit
Valencia Ricardo Tormo 7 Rit 12
Campionato piloti 7° (162 punti) 5° (181 punti) 21° (12 punti)
Campionato costruttori 3º (256 punti)
Campionato squadre 3° (350 punti)

Trofei:[modifica | modifica sorgente]

  • Commercial Bank Grand Prix of Qatar - Doha, 29 marzo 2015 - 2* posto - Andrea Dovizioso
  • Commercial Bank Grand Prix of Qatar - Doha, 29 marzo 2015 - 3* posto - Andrea Iannone
  • Red Bull Grand Prix of The Americas - Austin, 12 aprile 2015 - 2° posto - Andrea Dovizioso
  • G.P. Red Bull de la Repùblica Argentina - Termas de Rio Hondo, 19 aprile 2015 - 2° posto - Andrea Dovizioso
  • Monster Energy Grand Prix de France - Le Mans, 17 maggio 2015 - 3° posto - Andrea Dovizioso
  • Gran Premio d'Italia TIM - Mugello, 31 maggio 2015 - 2° posto - Andrea Iannone
  • Octo British Grand Prix - Silverstone, 30 agosto 2015 - 3° posto - Andrea Dovizioso
  • Pramac Australian Motorcycle Grand Prix - Phillip Island - 3° posto - Andrea Iannone

Altri risultati[modifica | modifica sorgente]

  • Commercial Bank Grand Prix of Qatar - Doha, 29 marzo 2015 - Pole position - Andrea Dovizioso
  • Red Bull Grand Prix of The Americas - Austin, 12 aprile 2015 - Giro veloce - Andrea Iannone
  • Gran Premio d'Italia TIM - Mugello, 31 maggio 2015 - Pole position - Andrea Iannone
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.