Autobianchi A112.jpg

L'Autobianchi A112 è un'autovettura prodotta dalla casa automobilistica italiana Autobianchi dal 1969 al 1986.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nella seconda metà degli anni sessanta, il mercato italiano vide la Mini in costante crescita. Grazie alla costruzione delle vetture negli stabilimenti della Innocenti, la casa britannica riuscì a raggirare l'ostacolo dei dazi.

La FIAT dovette fronteggiare la nuova concorrenza con una vettura che rimpiazzasse l'ormai obsoleta 850. Dante Giacosa decise di proporre, attraverso la controllata Autobianchi, una vettura di piccole dimensioni, dall'aspetto elegante e dotata della moderna trazione anteriore.

Come con la A11, Giacosa decise anche di sperimentare delle nuove soluzioni per poi apllicarle sul progetto della FIAT 127, già in fase di sviluppo. Nacque così il progetto "X1/2", parallelamente a quello della 127, denominato progetto "X1/4".

La A112 venne presentata al Salone di Torino del 1969, ottenendo consensi soprattutto verso i potenziali clienti. La produzione iniziò nello stesso anno, presso lo stabilimento di Desio. Visto l'aumento progressivo delle richieste, fu necessario ampliare più volte la linea di montaggio e nei primi anni le ordinazioni arrivarono a tempi di attesa di oltre 12 mesi.

Chiave inglese.jpg Sezione da completare:
Questa sezione è incompleta. Puoi contribuire, inserendo le informazioni mancanti.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Matita e righello.jpg Sezione vuota:
Questa sezione è vuota. Puoi contribuire, inserendo informazioni.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.