Audi R18 TDI.jpg

La Audi R18 TDI è un'automobile da competizione di tipo Sport Prototipo, sviluppata secondo il regolamento ACO categoria LMP1 2011.

Ha esordito nella Intercontinental Le Mans Cup 2011. Ha vinto la 24 Ore di Le Mans 2011 nella versione originale e si è riconfermata nei due anni seguenti con la versione ibrida diesel-elettrica. Sempre nel 2012 la R18 e-tron quattro si è aggiudicata entrambi i titoli assoluti del Campionato del Mondo Endurance FIA.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Sezione in costruzione...

Nel 2011 l'ACO apportata nel regolamento tecnico diverse novità, la più importante riguarda la riduzione della cilindrata massima; la squadra tedesca si accorse che una semplice modifica del motore e quindi dell'aerodinamica del retroreno non bastavano sulla precedente R15 plus, così decise di progettare una LMP1 completamente nuova.

La nuova vettura non esordisce subito; infatti, nella gara di apertura della Intercontinental Le Mans Cup 2011 (12 Ore di Sebring), è stata schierata una ulteriore evoluzione della R15 TDI Plus. Per la seconda gara, nella 6 Ore di Spa-Francorchamps, Audi schiera 2 vetture, affidate al team privato Audi Sport Team Joest.

Hanno partecipato alla 24 Ore di Le Mans 2011, gara per cui la vettura è stata progettata, affiancate da un terzo esemplare; la vettura numero 2, guidata da Lotterer, Fassler e Treluyer, ha vinto, portando a 10 il numero di successi della Casa dei quattro anelli nella endurance francese. Alla fine della stagione, però, il titolo ILMC va ai concorrenti della Peugeot Sport, che avevano schierato la loro vettura diesel Peugeot 908.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.