Alfa Romeo Giulia QV 2015 pre-serie Museo Alfa Romeo Arese.jpg

L'Alfa Romeo Giulia è un'automobile berlina sportiva prodotta dalla casa automobilistica italiana Alfa Romeo dal 2015 e commercializzata dal 2016.

Storia[modifica | modifica sorgente]

I piani iniziali della Fiat Group Automobles, lanciati nel 2010 con un piano quadriennale, prevedevano la sostituzione della 159 con una nuova vettura "mid-size" verso la seconda metà del 2012.

Tale sostituzione fu però ostacolata dalla crisi economica globale che colpì anche il settore automobilistico. I progetti per il rilancio del marchio Alfa Romeo furono quindi posticipati al 6 maggio 2014, quando Sergio Marchionne, presidente della neonata Fiat Chrysler Automobiles,  rilascia un nuovo piano industriale fino al 2018, che vede come brand protagonista proprio il marchio Alfa Romeo.

Riappare quindi una berlina media a tre volumi, ma sparisce ogni riferimento al pianale compact della Giulietta, previsto nel progetto iniziale. La Giulia viene quindi riconcepita da capo su una piattaforma completamente inedita. Il nuovo pianale, battezzato "Giorgio", il cui responsabile di progetto è Philippe Krief (proveniente dalla Ferrari), si distingue da tutte le altre piattaforme Alfa Romeo degli ultimi trent'anni (tranne i modelli in serie limitata o piccola serie: 8C Competizione, 4C) per essere dotato di trazione posteriore. Inizialmente la Giulia doveva essere prodotta e commercializzata a partire dal 2014, ma nel giro di breve tempo i piani cambiarono ulteriormente, la presentazione venne posticipata al 2015.

Il 24 giugno 2015, in occasione del 105º anniversario di fondazione della casa, è stata presentata la versione pre-serie, solo nella versione Quadrifoglio, presso il museo storico della casa, ad Arese. Il 15 Settembre 2015, al Salone dell'automobile di Francoforte, Harald Wester svela al pubblico nuove caratteristiche.

Con la Giulia ha esordito anche il nuovo logo della casa milanese, ridisegnato per l'anniversario.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Motorizzazioni[modifica | modifica sorgente]

Versione Disponibilità Motore Cilindrata Potenza Coppia massima
2.2 diesel 150 CV MT6 dal 05/2016 2.2 Diesel 2143 cc 110 kW (150 CV) a 4000 giri/min 380 N·m (38,7 kgm-CE) a 1500 giri/min
2.2 diesel 150 CV AT8 dal 05/2016 2.2 Diesel 2143 cc 110 kW (150 CV) a 4000 giri/min 450 N·m (45,9 kgm-CE) a 1750 giri/min
2.2 diesel 180 CV MT6 dal 05/2016 2.2 Diesel 2143 cc 132 kW (180 CV) a 3750 giri/min 380 N·m (38,7 kgm-CE) a 1500 giri/min
2.2 diesel 180 CV AT8 dal 05/2016 2.2 Diesel 2143 cc 132 kW (180 CV) a 3750 giri/min 450 N·m (45,9 kgm-CE) a 1750 giri/min
2.2 diesel 180 CV ECO AT8 2.2 Diesel 2143 cc 132 kW (180 CV) a 3750 giri/min 450 N·m (45,9 kgm-CE) a 1750 giri/min
2.2 diesel 210 CV Q4 AT8 2.2 Diesel 2143 cc 155 kW (210 CV) 470 N·m (47,9 kgm-CE)
2.0 benzina 200 CV AT8 2.0 Diesel 1995 cc 147 kW (200 CV) a 5000 giri/min 330 N·m (33,6 kgm-CE) a 1750 giri/min
2.0 benzina 280 CV AT8 2.0 Diesel 1995 cc 206 kW (280 CV) a 5250 giri/min 400 N·m (40,8 kgm-CE) tra 2250 e 4500 giri/min
2.0 benzina 280 CV Q4 AT8 2.0 Diesel 1995 cc 206 kW (280 CV) a 5250 giri/min 400 N·m (40,8 kgm-CE) tra 2250 e 4500 giri/min
Quadrifoglio MT6 dal 04/2016 2.9 V6 Bi Turbo 2891 cc 375 kW (510 CV) a 6500 giri/min 600 N·m (61,2 kgm-CE) tra 2500 e 5500 giri/min
Quadrifoglio At8 2.9 V6 Bi Turbo 2891 cc 375 kW (510 CV) a 6500 giri/min 600 N·m (61,2 kgm-CE) tra 2500 e 5500 giri/min
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.