Un airbag gonfio sul volante.

L'airbag (chiamato anche cuscino salvavita) è un dispositivo di sicurezza passiva che ha il compito di proteggere i passeggeri dagli urti in caso di un incidente.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'airbag venne inventato nel 1952 da John W. Hetrick, che depose il brevetto negli Stati Uniti l'anno successivo.

I primi utilizzi sulle automobili avvennero negli anni sessanta, con il perfezionamento degli altri componenti necessari al suo funzionamento. La Oldsmobile fu la prima casa a montare gli airbag in una vettura di serie, con la Tornado del 1973. Il suo utilizzo fu però limitato a pochi modelli, in quanto inizialmente molti clienti dubitavano della sua effettiva utilità.

A partire dalla prima metà degli anni ottanta, l'utilizzo dell'airbag divenne sempre più frequente, grazie anche ai sempre accurati studi sulla sicurezza degli autoveicoli. Inizialmente limitato al solo volante e al lato passeggero, iniziò ad essere inserito in altri punti critici della vettura, come ad esempio i fianco e i finestrini. Inoltre la sua applicazione si estese anche ai veicoli di minor cilindrata.

Negli anni novanta molte case iniziarono a studiare airbag esterni, atti a limitare i danni da impatto ai pedoni o ai ciclisti. Questo sistema venne introdotto per la prima volta sulla Volvo V40 del 2012.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Una unità di controllo dell'airbag.

Il sistema dell'airbag è composto da diversi elementi che ne consentono l'attivazione. Nella fase d'impatto, un sensore rileva la brusca decelerazione. L'unità di controllo dell'airbag (Airbag Control Unit o ACU) è la centralina elettronica che rileva i dati del sensore e, una volta elaborati, invia il comando al detonatore.

Il detonatore innesca una quantità variabile tra i 50 e i 200 grammi di azoturo di sodio, contenuto in una capsula esplosiva. L'innesco può essere di tipo elettrico, attraverso una scintilla, oppure meccanico attraverso l'urto di un puntale. La capsula esplodendo sviluppa una grande quantità di gas, che va a gonfiare l'airbag, estraendolo dalla sua sede.

L'airbag è realizzato con materiali sintetici, resisteni al taglio. Al suo interno è presente una rete metallica a maglie fini che blocca l'accesso al sacco alle particelle solide e che raffredda i gas che lo gonfiano. Una volta che il gas si raffredda, fuorisce dai fori posteriori del sacco.

Tipologie[modifica | modifica sorgente]

Gli Airbag laterali, a tendina.

A seconda delle scelte del costruttore, la vettura può essere equipaggiata da più airbag, predisposti per la sicurezza dei passeggeri, oltre che a quella del conducente. Le dimensioni e le forme variano sempre a seconda del costruttore e del modello.

L'airbag principale è quello posizionato sul lato guida, dietro al volante. A protezione degli urti laterali esiste l'airbag laterale, configurato spesso con una tendina che copre i finestrini e un'ulteriore sacco laterale al sedile, che protegge il fianco degli occupanti. Molto simile a quello del conducente, per il passeggero sono previsti degli airbag posizionati frontalmente, sul cruscotto nella parte anteriore, mentre nella parte posteriore sono previsti solamente gli airbag laterali.

Esiste anche un airbag posizionato nella parte frontale dell'autovettura, che va ad attivarsi  in caso di collisione frontale con un pedone.

Utiizzo e manutenzione[modifica | modifica sorgente]

Spia dell'airbag.

Una volta attivato l'airbag non può essre riutilizzato, pertanto deve essre sostituito. Un'apposita spia di segnalazione indica eventuali malfunzionamenti degli airbag e l’impianto potrebbe non funzionare.

Nel libretto d'uso e manutenzione del proprio veicolo sono riportate le informazioni riguardanti la posizione e le norme di sicurezza degli airbag.

Per un utilizzo in sicurezza, gli occupanti del veicolo devono mantenere una postura adeguata, regolando il sedile non troppo vicino e non troppo lontano dal punto di uscita dell'airbag. La cintura di sicurezza dev'essere sempre allacciata, in quanto i due dispositivi "lavorano" assieme.

La verifica degli airbag in fase di tagliando non è obbligatoria, pertanto molte case non la prevedono. È consigliabile quindi informarsi e richiedere una verifica del sistema in maniera periodica, sostituendo gli airbag almeno ogni quattro anni.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.